Come ho imparato a leggere 300 volte più veloce in 20 minuti


Come ho imparato a leggere 300 volte più veloce in 20 minuti, no, non come Woody 😉

Ho preso lezioni di lettura veloce ed adesso sono capace di leggere Guerra e Pace in venti minuti. Parla della Russia. ( Woody Allen)

download (1)

La lettura veloce va applicata solo ai saggi dai quali vogliamo trarre informazioni, non emozioni 😉 Ciò premesso: perché dovrei leggere più velocemente? L’unico modo per auto-aggiornarsi è attraverso la lettura. La lettura per ragioni lavorative o di studio deve essere indirizzata al raggiungimento dello scopo con il minimo sforzo nel minor tempo possibile.

Studiando le più recenti ricerche scientifiche riguardo la lettura veloce, mi sono imbattuta nella ricerca della Università di Princeton del 1998, chiamata PX Project (Progetto PX) : un esperimento cognitivo durante il quale si è registrato un incremento medio nella velocità di lettura del 386% tra i partecipanti.

I ricercatori che hanno sviluppato questo metodo hanno studiato le tecniche di lettura e dei movimenti oculari dei migliori studenti provenienti da istituzioni di apprendimento più elitarie al mondo, tra cui Princeton, Yale , la London School of Economics, l’ Harvard, Stanford , ecc.

Allenandoti potrai imparare a leggere serie di parole (e ci sono alcune parole, come gli articoli, che possono essere completamene saltate – non aggiungono niente al testo quindi non vi mancheranno).

Chunking

capture-20140518-175300

Non hai bisogno di leggere tutte le parole. Imparare ad utilizzare la visione periferica è la chiave del successo della lettura rapida. I tuoi occhi e il tuo cervello sono entrambi capaci di comprendere diverse parole allo stesso momento.

Chunking è il processo che ci fa ricordare e leggere numeri di telefono, numeri delle carte di credito e serie di cifre simili.


imagesVista Estesa

E’ necessario apprendere a rilassare lo sguardo durante la lettura, utilizzando la visione periferica in modo da vedere gruppi di parole piuttosto che parole singole.

Puoi esercitarti con il giornale, allontanando la pagina e praticando la lettura riga per riga (invece che parola per parola) seguendo la colonne strette di ogni pagina.

Oppure, concentrandoti su un’ ipotetica colonna centrale di un testo verticale, mantenere lo sguardo fisso sulla colonna ma cercando di vedere anche le parole che sono ai lati dell’area ( come se dovessi leggere le parole ai bordi di un’ipotetica pagina).

Una volta che avrai preso familiarità con questo esercizio, dividi idealmente la pagina in 3 colonne verticali uguali e cerca di vedere tutte le parole in una frase all’interno di un’unica colonna.

images (1)Evitare la regressione

La regressione è l’abitudine di tornare indietro quando stiamo leggendo un testo. Oltre alla regressione conscia che si effettua quando per distrazione o per insicurezza si ritorna 2-3 righe più su, c’è una regressione inconscia legata ai movimenti saccadici dell’occhio .

Durante questi momenti (saccadici) i segnali emessi dagli occhi vengono inibiti dal nostro cervello: queste “fermate” sono i punti di fissazione ( durata e numero di caratteri/parole che riescono ad assorbire ad ogni “sosta”). Se ogni fermata equivale ad un secondo, e ne vengono fatti circa due per ogni riga, allora in una pagina standard di 40 righe si perdono 1.20 secondi. Provate a moltiplicare per il numero di pagine medie di un libro …ore in più di tempo perso a leggere (oltretutto, senza comprendere)!

Un buon espediente è quello di usare una penna che sottolinea la riga che stai leggendo e che poi scende orizzontalmente a evidenziare quella seguente. In questo modo sarai fluido, rapido, e ti costringerai a non soffermarti troppo sulle parole o a fare le regressioni.

Ricapitolando:

Meno “fermate” sul testo (e quindi maggiore visione periferica)
Movimenti più ordinati e precisi
Fissazioni più brevi

Detto questo, possiamo iniziare con gli esercizi. E’ necessario prima apprendere la tecnica, poi imparare ad applicarle e infine arrivare a ottimizzare velocità e comprensione del testo. E’ importante seguire la sequenza e tenere le fasi distinte fra loro. Come regola generale, per ottenere i risultati sperati, è necessario praticare la tecnica a 3 volte la velocità di destinazione finale. Vale a dire che, se attualmente hai una velocità di lettura intorno alle 300 parole al minuto ed il tuo obiettivo è arrivare alla velocità di 900, dovrai effettuare gli esercizi a 1800 parole al minuto .Ci serviranno un libro di almeno 200 pagine, un timer ed una penna.

download (2)Come determinare la tua velocità attuale- WPM

1) Prendi il libro che hai preparato per il test e conta le parole contenute in 5 righe di testo. Ricavane la media dividendo per 5 .

✔ Ex: 62 parole / 5 righe = 12.4 , arrotondato per difetto 12 parole per riga

2) Conta il numero di righe di testo per pagina su 5 pagine, dividete per cinque per averne la media e moltiplicate per il numero medio di parole precedentemente ottenuto

✔ Ex: 154 righe / 5 pagine = 30,8 , arrotondato per eccesso a 31 righe per pagina x 12 parole per giga = 372 parole per pagina

Timer alla mano, comincia a leggere per un minuto. Non farlo diversamente dal solito, dovrai comprendere ciò che leggi. Dopodichè moltiplica il numero di righe lette per il numero medio di parole per riga e avrai ottenuto il tuo WPM ( tempo medio di parole al minuto).

Ora è il turno di usare la penna ( con il tappo!) per aiutarti a minimizzare i punti di fissazione. Tenendola nella mano dominante sottolinea ogni riga mantenendo l’occhio fisso sulla punta della penna. Non preoccuparti di comprendere ciò che leggi, non in questa fase. Non trattenerti su ogni riga per più di un secondo e cerca di aumentare la velocità man mano che progredisci.

Ripeti l’esercizio dimezzando il tempo di permanenza per ogni riga. Concentrati sull’esercizio, non divagare con la fantasia!

Identing

images (2)I lettori non addestrati utilizzano fino alla metà del loro campo periferico sui margini passando dalla prima parola all’ultima , spendendo un quarto ( o addirittura metà del tempo)  a “ leggere” i margini senza contenuto . Saltare le prime 2-3 parole in ogni riga ti permetterà in ogni caso di recepire l’informazione senza doverti sforzare a metterle a fuoco direttamente.

Anche qui ci sarà utile la penna. Inizia sottolineando una o due parole all’interno del margine sinistro e fermati poco prima della conclusione della riga. Non lasciare che il tuo sguardo si diriga né verso l’inizio né verso la fine. Impara a ‘vedere’ i bordi ridurrà incredibilmente lo sforzo che il tuo cervello e i tuoi occhi dovranno fare durante la lettura del testo.

Come per l’esercizio precedente, sottolinea una riga al secondo ma per ogni riga solo la prima e l’ultima parola . Non preoccuparti di comprendere ciò che leggi.

Ripeti l’esercizio sottolineando le prime 2 e le ultime 2 parole di ogni riga.

Ripetilo nuovamente sottolineando le prime 3 e le ultime 3 parole di ogni riga dedicando ad ogni riga non più di mezzo secondo.

Ora ricalcola il tuo WPM 😉 Solo l’allenamento aumenterà la tua velocità di lettura !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.